I trucchi per spendere meno in palestra: fasce orarie, corsi, promozioni

Ecco una serie di dritte per spendere meno in palestra: con questi piccoli accorgimenti risparmierai senza dover rinunciare allo sport.

Spesso, oltre alla pigrizia, ciò che può dissuadere dall’intenzione di andare in palestra sono le tariffe salate da spendere. Si sa che l’attività fisica non è un argomento gradito a moltissimi, ma anche per i più stoici in questo ambito non è sempre facile trovare la giusta motivazione.

Palestra risparmio
Se segui questi consigli, spenderai molto meno in palestra: ecco cosa devi fare (Radio7.it)

Che praticare sport sia positivo per la salute e anche dal punto di vista estetico è risaputo, ma le rette mensili della maggior parte dei centri sportivi non sono propriamente economiche e di certo non invogliano chi già non è particolarmente incline a fare sacrifici per abbassare il colesterolo o per perdere quei chili in più.

Inutile negare che in un periodo abbastanza complicato per le tasche di molti, aggiungere alle spese anche quelle per un’attività alquanto faticosa faccia storcere il naso a qualcuno. Sbagliato però arrendersi: i danni di una vita sedentaria li conosciamo un po’ tutti, perciò vale la pena scoprire come poter allenarsi e risparmiare anche qualcosina.

Vuoi andare in palestra ma vuoi anche spendere meno? Con queste soluzioni il risparmio è garantito

Il settimanale Nuovo spiega dettagliatamente quali trucchetti utilizzare per far sì che la palestra non diventi un salasso in termini economici. Sì, forse non lo immagini, ma la cifra da spendere cambia di molto a seconda del tipo di allenamento, dell’orario e di tanti altri aspetti che ti illustreremo.

Palestra prezzi più bassi
Con queste dritte andare in palestra sarà meno dispendioso (Radio7.it)

Sapevi ad esempio, che il posto in cui è ubicata la struttura incide fortemente sui prezzi? In altre parole, se parliamo del centro di città come Milano o Roma, si arriva a pagare anche 4 o 5 volte di più rispetto alla periferia o alla provincia! E avresti mai immaginato che le tariffe si abbassano anche in relazione alla fascia oraria in cui si frequenta la struttura? Oggigiorno le palestre sono aperte fin dalle 6 del mattino (alcune persino di notte) e a quell’ora fare sport costa molto meno.

Con 45-60 euro al mese puoi acquistare dei pacchetti che includono anche altri servizi come massaggi, sauna, ecc. Ovviamente, se non sei interessato a offerte del genere, non fanno al caso tuo. Altra occasione da non perdere sono le offerte online (stile Groupon) grazie alle quali ottenere grossi sconti (anche fino al 70%), ma utilizzabili sono in una palestra e di solito per poco tempo.

Se preferisci allenarti da solo, la migliore alternativa è sicuramente quella delle palestre low-cost appartenenti a catene (ad es. i centri McFit) che offrono la possibilità di abbonamenti che si aggirano intorno ai 35 euro. Naturalmente, è garantita la presenza di un istruttore e la possibilità di comprare lezioni sotto la sua guida, cosa consigliabile almeno per i più inesperti. Ci sono poi i corsi di gruppo delle palestre WebFit: per i primi 3 mesi si paga soltanto 9,90 euro al mese mentre a partire dal quarto mese la tariffa mensile è di 26,90 euro.

Bene, ora non hai più scuse: hai già preparato il borsone?