Chiara Ferragni, bufera sulla partecipazione a Sanremo: arriva anche l’attacco da Mediaset

Le critiche e le polemiche web riguardo la partecipazione di Chiara Ferragni come co-conduttrice di Sanremo 2023 erano prevedibili. Purtroppo però, sembra che un volto iconico Mediaset si trovi d’accordo con gli haters dell’imprenditrice. 

La presenza di Chiara Ferragni al Festival di Sanremo 2023 ha rappresentato un tema alquanto dibattuto negli ultimi mesi.

Chiara Ferragni di nuovo al centro delle polemiche
Chiara Ferragni di nuovo al centro delle polemiche (Credit: Instagram Chiara Ferragni) – Radio7

Moltissimi utenti hanno sottolineato il demerito dell’imprenditrice digitale, dimenticando di trovarsi di fronte ad una donna che ha costruito autonomamente la propria carriera, divenendo un volto simbolo del mondo della moda internazionale. Oltre a diverse partecipazioni presso programmi televisivi americani incentrati sul tema, Chiara Ferragni ha creato la sua linea di abbigliamento e make-up in pochissimi anni. Insomma, parliamo di una vera e propria imprenditrice, proprietaria di un lussuoso impero digitale. Le co-conduttrici non vengono scelte sulla base delle conoscenze musicali, bensì sulla carriera e sulla forza di volontà mostrata in ambito professionale.

Chiara Fracini è un’attrice e scrittrice, Paola Egonu una talentuosa atleta pallavolista, Francesca Fagnani la pungente conduttrice di Belve – e poi c’è Chiara Ferragni, un’imprenditrice e attivista impegnata nel suo lavoro. Nessuna di loro possiede conoscenze musicali, eppure sembra che la figura di Chiara Ferragni rimanga stretta a molte persone, persino ad un iconico volto Mediaset.

Mediaset, critica pungente ai danni di Chiara Ferragni

La critica più pesante ai danni di Chiara Ferragni arriva nientepopodimeno che da Maurizio Costanzo, marito di Maria De Filippi ed iconico volto Mediaset. Come accade di consueto, il giornalista produce critiche pungenti con un’innata tranquillità, in questo caso in riferimento alla recente donazione benefica annunciata dall’influencer: “Indubbiamente è una battaglia giusta” – ha esordito, per poi concludere – “[…] è stata fatta solo per giustificare, in qualche modo, la sua presenza a Sanremo, altrimenti ingiustificabile”.

A quanto pare, Maurizio Costanzo non ha percepito sentimenti di nobiltà nella scelta di Chiara Ferragni di devolvere l’intero compenso a favore della lotta contro la violenza. Discutibile o meno la decisione di renderlo pubblico, perché mai la presenza di Chiara Ferragni sarebbe da considerarsi ingiustificabile? Insomma, l’imprenditrice digitale non riesce a trovare pace, qualsiasi passo compia viene inevitabilmente criticata. Rispetto alla scelta di rendere pubblica l’azione benefica per esempio, in molti hanno dichiarato che fosse solo un modo per ingraziarsi il pubblico femminile. Ennesima stoccata ai danni della moglie di Fedez.

Mediaset, critica pungente ai danni di Chiara Ferragni
Mediaset, critica pungente ai danni di Chiara Ferragni (Credit: Chirara Ferragni) – Radio7

Chiara Ferragni, perché è importante dichiarare la scelta di devolvere il ricavato in beneficienza?

“La beneficienza si fa in silenzio” – proverbio che viene spesso associato alle figure che dichiarano pubblicamente le proprie azioni. Questo perché, tecnicamente, non dovrebbe rappresentare un motivo di vanto, bensì una scelta spontanea nata dal cuore. Il caso Chiara Ferragni però prevede un discorso diverso.

I personaggi pubblici che dichiarano pubblicamente di aver fatto beneficienza ad un’associazione X lo fanno con un unico obiettivo: fornire visibilità a quella stessa associazione. In seguito alla dichiarazione di Chiara Ferragni, le donazioni a favore della lotta contro la violenza sono triplicate, proprio grazie alla pubblicità offerta dall’influencer. Questo è un punto che va necessariamente chiarito.