Carlo e Camilla, case separate: quel che non sapete dei Reali

Pare proprio che anche Carlo e Camilla vivano in due case separate quando non si trovano insieme a Londra. Ma cosa si nasconde dietro la scelta della coppia reale?

Carlo e Camilla, nonostante tutto, appaiono sempre molto affiatati e anche a distanza di anni e contro mille tempeste la loro storia d’amore non è mai naufragata, a dimostrazione del fatto che il loro sentimento è vero, profondo e ben radicato. Insomma, non una cosa da poco.

Carlo e Camilla insieme
Carlo e Camilla vivono separati – (Fonte IG: @theroyalfamily) – Radio7.it

In pochi sanno però che, quando non si trovano insieme a Londra a Clarence House – il loro quartier generale – per impegni e visite ufficiali in qualità di reali, in realtà il re e la regina consorte vivono in case separate. Ma non solo. Non condividono nemmeno la stessa camera da letto. Ognuno, infatti, ha una sua stanza privata, come il resto dei royals. Ma perché Carlo e Camilla non vivono insieme quando sono in campagna lontani da occhi indiscreti e dagli obblighi di corte?

Le residenze di entrambi, infatti, distano solo 20 minuti l’una dall’altra, ma nonostante questa distanza irrisoria, sia Carlo che Camilla hanno deciso di non abbandonare Highgrove House – il regno di Carlo immerso nel verde e curato nei minimi particolari – e Ray Mill House – la villa che Camilla ha acquistato nel 1996 quando si è separata da Andrew Parker Bowles.

La vita di Carlo e Camilla prima del matrimonio

Proprio perché per tantissimo tempo sono stati amanti, le nozze sono avvenute solo nel 2005, Carlo e Camilla hanno deciso di mantenere le loro abitudini, abitando quindi in case separate. Camilla, infatti, ha due figli avuti dal precedente matrimonio e cinque nipoti, motivo per cui per potersi vivere la sua famiglia senza ingerenze e come vuole lei, ha scelto di tenere questa distanza anche fisica tra lei e i Windsor.

Carlo e Camilla piano americano
Perché Carlo e Camilla vivono separati – (Fonte IG: @theroyalfamily) – Radio7.it

I figli della regina consorte, infatti, non partecipano alla vita di corte, pertanto è fondamentale per Camilla avere una sorta di zona franca lontano da tutto e tutti, un luogo insomma dove potersi ritagliare i suoi spazi e vivere con la sua famiglia in tranquillità. Stando ad alcune indiscrezioni, quando Camilla sveste i panni della regina, va a fare la spesa al supermercato, prende i nipoti a scuola e organizza cene di famiglia, vivendo una vita il più possibile “normale” in cui lei è protagonista e detta i tempi.

Ma non solo. Vivere in case separate permette anche alla coppia di mantenere le loro individualità e coltivare le loro passioni. Proprio perché il sentimento è profondo e non si scalfisce così facilmente, la distanza per loro non è un problema, ma l’arma vincente per vivere in sintonia.