Bonus elettrodomestici, puoi comprarli quasi gratis: ecco la straordinaria novità

Arredare casa è un’impresa decisamente costosa che non tutti possono permettersi, specialmente se si tratta di avviare una ristrutturazione per un immobile già in nostro possesso da tempo.

Anche quest’anno lo Stato ha avviato un nuovo pacchetto di bonus ad hoc proprio per l’acquisto di componenti per la casa. Si tratta del bonus mobili ed elettrodomestici, che può essere utilizzato -come indica il nome- per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Bonus Elettrodomestici
Bonus mobili ed elettrodomestici: come arredare casa gratis – Radio7.it

In realtà il bonus era già attivo nel 2021 ma di anno in anno sono cambiati gli importi messi a disposizione come fondi; il bonus monetario viene erogato tramite detrazione Irpef e, per l’anno 2022, possono essere detratti massimo 10.000 euro mentre per il 2023 e 2024 l’importo di detrazione massima è sceso a 5.000 euro.

Il bonus mobili ed elettrodomestici può essere sfruttato da tutti coloro che, entro il 31 Dicembre acquistano mobili ed elettrodomestici durante l’intervento di ristrutturazione edilizia. Ci sono però delle regole ben precise da rispettare per usufruire del bonus.

I lavori di ristrutturazione devono essere iniziati a partire dal 1° Gennaio dell’anno precedente all’acquisto dei beni; inoltre per gli elettrodomestici è necessario che siano almeno di classe energetica A per i forni, classe E per lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie, e classe F per frigoriferi e congelatori. Gli acquisti devono essere stati pagati tramite bonifico o con carta di credito/debito, in modo che il pagamento sia tracciabile.

Come funziona il bonus elettrodomestici

La detrazione Irpef è corposa: viene detratto il 50% delle spese complessive, per un tetto massimo di spesa di 10.000 euro per il 2022 e di 5.000 euro per il 2023/24. Ciò significa che per gli acquisti 2022, potete risparmiare fino a 5.000 euro nella prossima dichiarazione dei redditi, importo che si dimezza a 2.500 euro per gli acquisti che verranno registrati nell’anno corrente o nel 2024.

Bonus mobili
Detrazione Irpef per le ristrutturazioni: gratis anche i grandi mobili ed elettrodomestici | RAdio7.it

Per poter usufruire dell’agevolazione è necessario presentare i documenti necessari all’Agenzia delle Entrate: la data di inizio dei lavori, le attestazioni di pagamento (ricevute dei bonifici o di avvenuta transazione per i pagamenti elettronici), le fatture di acquisto con la descrizione dei beni acquistati.

Il bonus può essere utilizzato più di una volta nel caso in cui si posseggano più proprietà in ristrutturazione e, soprattutto, si applica anche a mobili ed elettrodomestici acquistati tramite finanziamento. Anche in questo caso basta presentare la ricevuta d’acquisto e la documentazione di addebito sul conto corrente. Validi per la detrazione sono anche gli acquisti effettuati all’estero.