Bonus affitto giovani: corri a chiederlo perchè tanti mesi li paga lo Stato | Aiuto giustissimo

Arriva il bonus affitto giovani. Diverse le categorie di cittadini che possono richiederlo. Quali sono i requisiti: per mesi paga lo stato. 

Per tutti i giovani alla ricerca di una casa adesso arriva il bonus affitto. Questo sussidio economico aiuterà ad acquistare la nuova dimora alla fascia più giovane della popolazione. Scopriamo in cosa consiste, chi potrà richiederlo e soprattutto perché per mesi paga lo stato.

Bonus Affitto Casa Giovani
Il nuovo sussidio per la fascia giovane della popolazione – Credits: Ansa Foto – Radio7.it

Negli ultimi anni per i giovani è diventato molto difficile affittare casa, a causa dei costi esorbitanti ed il lavoro che ancora oggi scarseggia. Inoltre questa è una spesa mensile fissa che potrebbe gravare su chi decide di fare questo passo costretto a pagare il canone di locazione. Insomma andare a vivere di casa da soli è diventato davvero difficile.

Fortunatamente ad oggi la fascia più giovane della popolazione potrà contare sul bonus affitto per i giovani. Il sussidio è stato confermato dal governo anche per il 2023. Questo consente ai richiedenti di accedere ad una detrazione fiscale sulla locazione. Andiamo quindi a vedere come funziona quest’anno l’ultimo aiuto rilasciato dal Governo.

Bonus affitto giovani, come funziona: tutti i dettagli sull’aiuto del Governo

Potranno accedere al bonus affitto giovani tutti coloro che hanno meno di 31 anni, non importa se questi sono studenti o svolgono una professione. Questa fascia della popolazione quindi potrà ottenere una detrazione fiscale di 2.000 euro sull’affitto. Ovviamente l’aiuto è riservato a tutti coloro che hanno un reddito basso.

Bonus Affitto Giovani
Tutti i dettagli sul bonus da richiedere – Radio7.it

Dallo scorso 1° gennaio 2022 i cittadini interessati potranno accedere pari alla somma di importo più alto tra 991,60 euro e il 20% del canone d’affitto annuo. Inoltre si potrà ottenere la detrazione per i primi quattro anni dalla stipulazione del contratto. A fornire ulteriori dettagli sui requisiti da rispettare per accedere al sussidio ci ha pensato la circolare numero 9 dell’Agenzia delle Entrate. Il primo requisito da rispettare è quello anagrafico.

Infatti solamente coloro che hanno un’età compresa tra i 20 ed i 31 anni potranno ottenere il bonus. Questa detrazione potrà essere ottenuta sia per la locazione di un intero immobile sia per l’affitto di una singola stanza, rispettando sempre il limite di quattro anni. Per ottenere il sussidio il richiedente non dovrà superare un reddito di 15.493,71 euro. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate bisognerà richiedere il bonus al rigo E71 (colonna 1), con codice 4 del modello 730.

La prima cosa da fare è inserire i dati anagrafici del richiedente. In seguito dovranno essere specificati i dettagli relativi alla tipologia di immobile locato, al contratto d’affitto e tutta la documentazione che accerti la tipologia dell’edificio. Infine non bisognerà dimenticarsi di inserire il valore complessivo del reddito. Se tutti i parametri saranno rispettati quindi si potrà accedere al Bonus.