Marco Mengoni, arriva l’accusa al vincitore di Sanremo: ‘È plagio, ha copiato’.

Marco Mengoni ha copiato una vecchia canzone per realizzare la sua ‘Due Vite’? L’incredibile accusa rivolta al vincitore di Sanremo 2023.

A due settimane di distanza dalla fine di Sanremo, Marco Mengoni e la sua ‘Due Vite’ sono ancora al centro dell’attenzione mediatica. L’artista sta beneficiando dell’onda lunga generata dal successo della kermesse canora e quotidianamente escono articoli che lo riguardano e che cercano di scovare aspetti riguardanti la sua vita o la sua carriera che ancora nessuno ha trattato.

Marco Mengoni plagio
Marco Mengoni accusato di plagio –  Radio7.it

Il cantante è stato unanimemente riconosciuto come il più talentuoso sul palco dell’Ariston e generalmente anche la sua canzone è stata quella maggiormente apprezzata da pubblico e critica. La sua vittoria, dunque, non è stata semplicemente scontata sin dall’inizio ma anche dopo ci sono state solamente alcune voci fuori dal coro dell’approvazione generale.

In maniera sorprendente – non perché non ci si aspetti da lui una simile posizione ma perché lo stima ed è stato uno dei primi a puntare sul suo talento – qualche giorno fa le critiche sono giunte da Marco Castoldi. L’ex frontman dei Bluvertigo ritiene che il testo di ‘Due Vite’ sia vuoto, così come quello di tutte le canzoni che vengono prodotte oggi.

Artista dotato di una conoscenza musicale enorme, Morgan è uno dei maggiori esperti in materia. Per il cantante la vera poesia rimane quella contenuta nei grandi classici di De Gregori o Ranieri e che la musica odierna non possa competere né a livello di scrittura né tantomeno a livello di complessità del tessuto sonoro.

Marco Mengoni: ‘Due Vite’ è un plagio? L’incredibile accusa ai danni del vincitore di Sanremo

Si può essere concordi o in disaccordo con questa presa di posizione di Morgan, ma si tratta comunque di una valida posizione e di un pensiero lecito. D’altronde l’artista parla del proprio gusto soggettivo e del suo modo di intendere la musica in quanto arte. Come in altri campi, probabilmente, il paragone tra passato e presente è fine a se stesso e mero esercizio retorico.

Marco Mengoni perplesso
Marco Mengoni (Instagram), brucia l’accusa di plagio | Radio7.it

Più delle parole dell’ex giudice di X-Factor, in queste ore a far discutere il web è un’accusa pesante lanciata a Marco Mengoni. Sulla pagina Instagram ‘AudioTips Channel‘, infatti, si solleva il dubbio sull’originalità del brano che ha vinto Sanremo. Secondo l’autore della pagina, infatti, la canzone somiglierebbe in maniera incredibile a ‘La sera dei miracoli’ di Lucio Dalla. Per sostenere meglio la propria tesi, l’autore del post mette a confronto i due ritornelli. Dunque chiede agli utenti se per loro si tratti di plagio o di semplice ispirazione.

 

Ascoltando più volte i due estratti, si può nostare una somiglianza nell’intonazione e nell’interpretazione del ritornello da parte dei due cantanti e forse una o due note che s’intrecciano tra loro, dando la sensazione che le due canzoni si somiglino. Tuttavia non è possibile parlare di plagio, visto che si tratta di un’assonanza di un paio di secondi e che per il resto i due ritornelli prendono melodie e toni differenti.

Impostazioni privacy