Whatsapp, i trucchi per non essere spiati e avere maggiore privacy

Pensi che qualcuno stia leggendo le tue chat di WhatsApp? Fai attenzione, ecco il segreto per proteggere la propria privacy ed eliminare per sempre i curiosoni.

WhatsApp è sicuramente una delle piattaforme di messaggistica istantanea più utilizzate al mondo. Ormai è praticamente impossibile pensare di viverci senza, d’altronde è diventata parte integrante della nostra quotidianità. Infatti oltre a essere utilizzata per sentire amici e parenti, viene anche adoperata per scambiarsi messaggi di lavoro.

WhatsApp privacy
Whatsapp, i trucchi per non essere spiati e avere maggiore privacy rADIO7

Grazie a WhatsApp è possibile inviare messaggi, foto, video, documenti e anche note vocali. Il bello di questa piattaforma è il fatto che si tratta di un’applicazione totalmente gratuita. L’unica cosa di cui si avrà bisogno per usarla è la connessione dati o il Wi-Fi.

Bella e utilissima ma in molti sottovalutano i rischi che si nascondono dietro a quest’app di messaggistica. Ad esempio la propria privacy è costantemente a rischio. Gli sviluppatori ogni mese propongono agli utenti dei nuovi aggiornamenti con cui è possibile migliorare la sicurezza dell’app.

Non sempre però bastano, ecco perché oggi vi sveleremo tutti trucchi efficaci per proteggere i vostri dati personali dai malintenzionati. Siete curiosi di scoprire di cosa si tratta? Vediamoli insieme.

WhatsApp: proteggi così la tua privacy

Nel corso degli anni WhatsApp si è evoluta sia in termini di grafica che di protezione del proprio account. In pochi però conoscono realmente i modi per proteggere la propria privacy per evitare che i propri dati personali finiscano in mani sbagliate. Già nel 2016 era arrivata la crittografia end-to-end. Grazie a questa è impossibile intercettare le chat dell’utenza da terzi.

WhatsApp privacy
WhatsApp: proteggi così la tua privacy Radio7

Eppure alcune impostazioni altrettanto molto utili devono essere attivate manualmente. Il modo migliore per intervenire è andare nella sezione “privacy” raggiungibile dall’app tramite le impostazioni. Qui troverete una serie di avanzate interessanti, ad esempio è possibile inserire una password per evitare che qualcuno possa guardare le nostre chat.

Su Android potrete attivare questa voce cliccando su: blocco con impronta digitale. Mentre per iOS, sempre nella sezione della privacy, cliccate la voce: Richiedi il Face ID – Touch ID. In entrambi i casi creerete una password aggiuntiva per entrare nell’applicazione.

Ecco come rimuovere l’accesso e le spunte blu

Ricordiamo che se volete tutelare maggiormente la vostra privacy poterete sia nascondere l’orario di accesso che togliere le spunte blu. In questo modo eviterete spiacevoli seccature quando entrerete nell’app e deciderete di non rispondere a un messaggio ricevuto.

Per attivare entrambe le impostazioni dovrete nuovamente accedere nella sezione Privacy di WhatsApp. Andate su ultimo accesso e su spunte blu e cliccate rimuovi. Qui poterete decidere se selezionare tutti i vostri contatti oppure solo alcuni dei contatti presenti in rubrica che non potranno visualizzare questa informazione.

Infine, se volete tutelare la vostra privacy non vi resta che nascondere anche l’immagine del profilo ai contatti che non avete salvato su WhatsApp. La modalità per escluderli è sempre la stessa, andate in privacy e selezionate la voce immagine del profilo. Qui poterete decidere chi non potrà più visualizzare queste informazioni.

Impostazioni privacy