Glicemia, questi alimenti ritenuti sani invece non ti aiutano per niente: pochi lo sanno

Se soffri di glicemia alta, dovresti evitare accuratamente questi cibi che molti ancora ritengono “innocui”.

Livelli alti di glicemia possono essere molto pericolosi, come è ormai risaputo. L’iperglicemia si verifica, nello specifico, quando il livello di zucchero nel sangue supera i livelli considerati nella norma.

cibi glicemia
Cibi che fanno salire la glicemia: gli insospettabili. Foto: Pixabay

Anche se i livelli di glucosio variano nel corso della giornata, soprattutto dopo i pasti, se la concentrazione di glucosio nel sangue resta alta per molte ore si può soffrire di disidratazione e, a lungo andare, il problema può danneggiare in modo considerevole l’organismo. Ecco perché è sempre opportuno nutrirsi in modo appropriato per evitare questi spiacevoli inconvenienti. Nello specifico, sarebbe meglio evitare questi particolari cibi.

Glicemia: i cibi da evitare

Oltre agli alimenti già normalmente “attenzionati”, come i dolci, la pasta, il pane e gli alcolici, ci sono altri cibi “pericolosi” ai quali non si pensa quasi mai. Come, ad esempio, i legumi.

cibi e glicemia
La lista dei cibi da evitare e quelli da preferire per tenere a bada la glicemia – radio7.it

Infatti, per la conservazione dei legumi in scatola viene spesso utilizzato il fruttosio che, ovviamente, è ricco di zuccheri. Anche gli yogurt vegetali e le bevande a base di cocco o soia contengono molti zuccheri, benché siano spesso etichettati come “sani” perché non hanno origine animale. Stessa cosa per i cereali e i cornflakes che spesso costituiscono la colazione di molti di noi: sono infatti ricchi di saccarosio.

Da moderare sarebbe anche il consumo di salumi e formaggi a pasta molle, per non parlare di ketchup e maionese. Anche il riso potrebbe costituire un problema, se non ti tipo integrale. Il riso bianco, infatti, contiene molti più zuccheri.

Banane e castagne? Da evitare se soffrite di diabete

E se pensavate che almeno la frutta e la verdura fossero fuori dalla lista vi sbagliavate. Ci sono infatti molti tipi di frutta che sono ricchi di zuccheri. Basti pensare alle banane, alle angurie e all’uva, così come la zucca e le castagne.

Sarebbe quindi il caso di preferire frutta e verdura più povera di zuccheri. Per esempio i broccoli, le cime di rapa, i cavolfiori, la lattuga, gli spinaci e gli asparagi ne contengono pochi. Per quanto riguarda la frutta, l’ideale sarebbe optare per le mele, le pere, le pesche, le albicocche, le arance o i lamponi.

Non occorre, però entrare nel panico. La dieta dovrebbe sempre essere varia ed equilibrata, quindi non dovete cancellare in via definitiva questi alimenti dalla vostra lista della spesa. Il consiglio è semplicemente quello di consumarne in modeste quantità, per mantenere nella norma gli indici glicemici.