YouTube, a breve questo non si potrà più fare: si rischiano pene severe

Attenzione a questa particolare novità: a breve questo non si potrà più fare su YouTube: ora si rischiano pene severe

L’avvento dei social media ha letteralmente rivoluzionato il modo di comunicare e di stare in relazione con gli altri. Il digitale ha cambiato tutto e le piattaforme e applicazioni che sono nate a seguito di questa incredibile rivoluzione moderna. Molti utenti, infatti, hanno trovato incredibili opportunità e occasioni di svago grazie al web e alle realtà che sono seguite.

YouTube, a breve questo non si potrà più fare: si rischiano pene severe
Ecco che cosa non si potrà più fare su YouTube, Radio7

Ma, come spesso accade, l’incredibile diffusione di idee, confronti, affermazioni, scambio di punti di vista, hanno portato anche degli aspetti negativi e poco ortodossi che potrebbero arrecare danni a molti utenti. Ecco perché, quindi, è necessario fare attenzione a questa particolare novità. A breve questo non si potrà più fare su YouTube. Ecco di cosa stiamo parlando e perché si tratterà di rischiare pene più severe.

Ecco cosa non si potrà più fare su YouTube

Nel novembre de 2022 la piattaforma YouTube (che ad oggi è uno dei social più frequentati al mondo) ha deciso di cambiare alcune proprie policy riguardo il linguaggio che viene utilizzato nei propri contenuti da parte degli utenti. Molto spesso, infatti, ci sono youtuber o utenti stessi che si lasciando andare ad imprecazioni e, a volte, anche bestemmie, le quali sono giudicate negative e controproducenti. Ragion per cui le nuove norme prevedono la limitazione degli annunci pubblicitari e la demonetizzazione di questi se ci dovessero essere imprecazioni nei primi 15 secondi di video.

Si tratta di una norma che verrà applicata anche ai vecchi video e che, quindi, sarà considerata retroattiva. La decisione, seppur giusta e condivisa dalla maggior parte degli utenti, ha provocato un po’ di malumori ad alcuni dei creators della piattaforma. Per protesta, questi hanno iniziato ad usare un linguaggio volgare proprio durante i primi 15 secondi del loro video. Ragion per cui la piattaforma sta valutando modifiche alle proprie policy in considerazioni di queste lamentele.

YouTube, a breve questo non si potrà più fare: si rischiano pene severe
Ecco che cosa non si potrà più fare su YouTube, Radio7

Si tratta di una scelta considerata particolarmente difficile, in quanto si va ad operare in una zona intermedia tra la libertà di espressione (ovvero poter dire ciò che si vuole) e l’importanza di un linguaggio corretto e un ambiente sicuro per chi utilizza tali piattaforme. YouTube appare intenzionata in ogni caso ad intervenire cercando di evitare che siano presenti contenuti inappropriati durante la condivisione della pubblicità.

Come si muoverà l’azienda

Dunque YouTube ha dichiarato di volersi impegnare per quanto riguarda la modifica delle nuove norme, comunicando in maniera tempestiva quelle che saranno ulteriori modifiche alla propria policy. L’obiettivo della piattaforma è sempre e comunque promuovere una comunità considerata rispettosa e basata sull’inclusività.

“Nelle ultime settimane abbiamo sentito molti creator su questo aggiornamento – ha dichiarato Michael Aciman – il portavoce di YouTube – il feedback è qualcosa di importante per noi e stiamo modificando alcune norme per rispondere alla preoccupazione di alcuni utenti”. Infine, ha dichiarato che a breve si metteranno in contatto con i creators comunicando quelle che sono le decisioni prese dall’azienda.