Il prezzo dei carburanti devasta il carrello del supermercato: cosa sta accadendo

Il prezzo dei carburanti devasta il carrello del supermercato, ecco cosa sta accadendo: l’anno si apre con nuovi rincari.

In questo 2023 tantissimi italiani si sono subito trovati a dover fronteggiare un nuovo aumento dei prezzi della benzina, a seguito della nuova introduzione delle accise da parte del governo; il prezzo al litro di benzina e diesel si è di nuovo alzato sopra la media, col Ministero dell’Economia che ha anche chiesto dei controlli affinché non ci siano speculazioni.

prezzo carburanti supermercato
Il rincaro dei carburanti potrebbe pesare anche sui prezzi di vari prodotti – Radio 7

Intanto, nella speranza di tutti i cittadini che i prezzi tornino nuovamente ad abbassarsi e stabilizzarsi, come successo nei mesi precedenti, i nuovi aumenti stanno già avendo degli effetti a catena sui prezzi; ecco cosa sta succedendo nel mercato.

I prezzi dei carburanti aumentano di nuovo, ma intanto arrivano i controlli

Negli scorsi mesi, dopo lo scoppio della crisi energetica, il governo è intervenuto eliminando le accise per stabilizzare i prezzi dei carburanti; per questo 2023 però, il nuovo esecutivo ha deciso di non confermare il taglio, visto anche l’andamento del mercato. Per questo, visto anche l’immediato aumento dei prezzi, ha chiesto alle autorità competenti dei controlli per evitare possibili fenomeni speculativi; intanto però, pare che questo nuovo rialzo dei prezzi potrebbe avere un effetto a catena anche su altri settori del mercato, con possibili rincari che potrebbero tornare a pesare sulle tasche dei consumatori. Ecco lo scenario che, tutti quanti, vorrebbero fosse evitato.

I possibili rischi per l’aumento dei prezzi del carburante

Il ritorno delle accise, ma più che altro il nuovo innalzamento dei prezzi dei carburanti, rischiano di provocare una serie di altri aumenti a catena, considerando come molta merce dipenda proprio dai trasporti; come nota infatti l’associazione Consumerismo No Profit (e riportato anche da ilgiornale.it) l’aumento alla pompa pesa inevitabilmente  sui prezzi di molte merci vendute nei nostri negozi, così come sulle tariffe di numerosi servizi. A quanto pare, come segnala la Coldiretti (sempre riportato dalla fonte) tra i settori più colpiti dai rincari del carburante pare esserci quello agroalimentare;  i costi della logistica pesano circa un terzo sul totale dei costi per frutta e verdura.

prezzo carburanti supermercato
Molti prodotti trasportati potrebbero risentire del nuovo aumento dei prezzi dei carburanti – Radio 7

Molti prodotti alimentari vengono consegnate su strada e, secondo le stime, circa l’88% siano impattate; per gli imprenditori, come evidenziato da un’indagine della Cna (Confederazione nazionale degli artigiani) pare che uno dei possibili problemi principali per il mercato sia proprio il caro carburante. Insomma, questo nuovo aumento dei prezzi ai distributori potrebbe andare ad influire anche su una serie di altri aumenti in vari settori; la speranza dei consumatori è che, questa situazione, possa di nuovo stabilizzarsi e i prezzi ai distributori ritornino nella normalità, come negli ultimi mesi dello scorso 2022. Le famiglie, tra l’altro, stanno anche continuando ad affrontare la crisi energetica per quanto riguarda il prezzo di gas e corrente elettrica, col governo che fortunatamente ha deciso di prolungare il Bonus sociale rafforzato per sostenere i cittadini.