Bollette sai che devi conservarle? | Ecco per quanto tempo

Tutti noi paghiamo le bollette ma sappiamo effettivamente per quanto tempo dobbiamo conservarle prima di buttare tutto?

In tantissimi si fanno la domanda, oppure non ci pensano e magari dopo un paio di bollette buttano quelle vecchie, ma non funziona assolutamente così, ci sono delle regole ben precise che dobbiamo rispettare.

Bollette sai che devi conservarle? | Ecco per quanto tempo
Bollette sai che devi conservarle? | Ecco per quanto tempo- Radio7

Cerchiamo quindi di capire insieme di che cosa si tratta e come possiamo fare per evitare di trovarci nei guai con qualcosa che abbiamo effettivamente pagato ma per il quale non possiamo dimostrare nulla.

Bollette sai che devi conservarle? | Ecco per quanto tempo

Tutti i documenti che abbiamo, quindi ricevute, bollette e tanto altro ancora hanno delle indicazioni ben precise sullo stato di conservazione nelle nostre case, ma chi indica questo periodo preciso?

E’  l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) dove negli ultimi anni sono cambiate le informazioni per quanto riguarda la bolletta dell’energia e quella del gas, perchè le Leggi di Bilancio del 2018 e del 2019 hanno abbassato i tempi per la prescrizione.

Ma se in casa non abbiamo un posto dove tenere tutti questi documenti per tutti questi anni cosa possiamo fare? Ovviamente non è affatto semplice, tenere sempre tutto perfettamente in ordine o trovare proprio lo spazio in casa.

C’ anche una differenza di conservazione in base a se parliamo di una bolletta della luce, in questo caso sono:

  • 2 anni, se risale a una data uguale o posteriore al 2 marzo 2018
  • 5 anni, se risale a una data antecedente al 2 marzo 2018
  • 10 anni, per chi paga in bolletta anche il canone Rai

Mentre per quelle del gas parliamo di:

  • 2 anni, se risale a una data uguale o posteriore al 2 gennaio 2019
  • 5 anni, se risale a una data antecedente al 2 gennaio 2019
Ecco perchè una volta fatto il pagamento non finisce assolutamente in quel momento e possiamo buttare tutto, la conferma dell’avvenuto pagamento è parte integrante e fondamentale dei documenti che dobbiamo tenere per tutto questo tempo.
Conserviamole anche in modo tale che sia sempre leggibile la data del pagamento, quindi in caso si tratta di carta chimica possiamo fare, anzi è meglio fare una fotocopia, in caso ci venisse richiesta.
Bollette sai che devi conservarle? | Ecco per quanto tempo
Ecco per quanto tempo, da non credere-radio7
Anche per quanto riguarda la bolletta dell’acqua si è abbassato il termine di prescrizione con le due recenti Leggi di bilancio, arrivando a 2 anni, ma quelle degli anni precedenti hanno sempre una prescrizione di 5 anni.

Ecco quindi che dobbiamo fare sempre attenzione a quando paghiamo la bolletta a come conservarla e trovare il modo di avere sempre tutto archiviato in modo semplice e di facile consultazione.

Unico dettaglio questo fa si che ci porta via altro spazio da casa e se non è molto grande non è assolutamente un’ottima cosa da fare. Continuate a seguirci per essere sempre informati su quello che succede attorno a noi e su cosa possiamo fare per renderci la vita migliore e più facile possibile senza avere troppi problemi che ci possono causare ulteriore stress e questo non ci fa bene assolutamente.