Bonus Cultura: non servirà solamente l’età | Ecco cosa cambia

Scopriamo insieme che cosa cambierà per quanto riguarda un bonus che è disponibile per i maggiorenni solamente. Come sappiamo bene il bonus cultura era molto apprezzato dai ragazzi che potevano usarlo per concerti, libri e molto altro.

Ma sembra che il nuovo Governo ha deciso di cambiare rotta e modificare quello che conoscevamo fino a poco tempo prima, ma in che modo? Cerchiamo di capire meglio tra le mille voci che circolano in questo momento quella più sicura.

Bonus Cultura: non servirà solamente l'età | Ecco cosa cambia
Bonus Cultura: non servirà solamente l’età (fonte canva) Radio7

Cerchiamo quindi di fare un minimo di chiarezza in un discorso che al momento non sembra essere ancora molto chiaro e non sappiamo ancora come andrà a finire veramente.

Bonus Cultura: non servirà solamente l’età | Ecco cosa cambia

Sembrava un’ottima iniziativa per tutti i ragazzi che diventano maggiorenni e potevano iniziare a decidere da soli come avvicinarsi alla cultura, acquistando appunto libri, ma anche per visitare musei o mostre.

Stiamo parlando come avete capito del bonus cultura, ma sembra che in tantissimi, però, non hanno utilizzato il buono in modo corretto, acquistato abbonamenti ad applicazioni musicali, ma dal prossimo anno sembra che tutto cambierà, quindi il problema potrebbe essere risolto solo in parte.

Ci sono, poi anche giovani che hanno comprato libri e li hanno letti, ovviamente. Solamente nel 2021 i ragazzi che hanno avuto modo di avere il bonus sono stati oltre 441mila, e quando ha iniziato a spargersi la voce che per i ragazzi che avrebbero compiuto 18 anni nel 2023 questa possibilità poteva non esserci non è stata accolta benissimo.

Si perchè il bonus non sembra che verrà cancellato ma si baserà sull’ISEE, insomma una sorta di volontà per correggere un beneficio che era stato concesso in precedenza a tutti senza nessuna esclusione e che è stato accolto in modo favorevole dalla maggioranza mentre per l’opposizione assolutamente no, c’è stato dell’ostruzionismo.

La revisione, se così possiamo dire di 18APP fa si che verrà destinato solamente alle persone meno fortunate, anche se era nato proprio per far avvicinare i giovani alle librerie, mondo per loro molto lontano, e non solo alla cultura in generale.

Ecco quindi, che non tutti i ragazzi che faranno 18 anni nel 2023 potrebbero ricevere questa carta cultura che i loro amici magari hanno avuto durante quest’anno. In passato si era giò parlato di un limite ISEE di 25.000 euro ma per il prossimo anno ancora non si hanno notizie in merito.

Bonus Cultura: non servirà solamente l'età | Ecco cosa cambia
Niente giovani e libri, cambia tutto (Fonte canva) Radio7

Al momento sembra solamente che un numero limitato di giovani potrà accedere a questo bonus che lo stato mette a disposizione perchè legato a quant’è il loro ISEE, e voi cosa ne pensate?

Siete d’accordo sul fatto che non è giusto che il bonus venga dato a tutti indipendentemente dalle condizioni della loro famiglia d’origine? Oppure essendo un’iniziativa che cercava di far avvicinare i giovani alla cultura è bene che tutti ne possano usufruire?

Continuate a seguirci per avere sempre nuove informazioni su quello che succede nella vita di tutti i giorni e su qualche piccolo aiuto che possiamo avere per stare meglio.