Canone Rai 2023, mazzata tremenda per gli italiani: adesso è ufficiale

Canone Rai 2023, mazzata tremenda per gli italiani specialmente in questo periodo: adesso è ufficiale, arriva direttamente il comunicato con le informazioni in merito.

Il canone Rai è stato sin dalla sua introduzione una delle tasse più discusse sia dai politici che dai cittadini; come molti contribuenti sanno, consiste nel pagare una tassa come contributo di abbonamento alla televisione, dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo all’interno della propria abitazione di residenza. Negli ultimi anni, è stato aggiunto direttamente alla bolletta della fornitura elettrica, venendo quindi pagato a rate insieme ai propri consumi energetici.

canone rai 2023
Le nuove notizie sul canone Rai 2023 non faranno piacere ai contribuenti (foto: Web).

Molto discusso anche di recente, con l’insediamento del nuovo esecutivo guidato da Giorgia Meloni, arrivano ora novità per il canone Rai del 2023 che non faranno per nulla contenti tutti gli italiani, specie in questo particolare periodo storico dove le bollette dell’energia sono già alle stelle per la particolare crisi data dalla situazione socio-politica internazionale; il comunicato coi dettagli in merito.

Canone Rai 2023, mazzata tremenda per gli italiani: smentite le voci

Negli ultimi tempi, si vociferava di un possibile cambiamento in positivo del pagamento del canone Rai a partire dal prossimo anno, il 2023; in realtà però, pare ora che tutte questi rumors siano stati smentiti e che, anche per i prossimi mesi, non cambierà la modalità di pagamento del canone, che rimarrà dunque inserito nella bolletta della corrente elettrica. A fare chiarezza direttamente un comunicato del Ministero dell’Economia, che conferma tale modalità di pagamento; una cattiva notizia per molti contribuenti, già alle prese con la crisi energetica e l’innalzamento più che evidente dei prezzi dell’energia e dunque della fattura.

Il comunicato del Ministero dell’Economia: nel 2023 il canone  resta in bolletta

Varie testate, riprendendo la notizia, hanno anche riportato il comunicato del Ministero dell’Economia, che conferma dunque la presenza del pagamento del canone Rai in bolletta anche per il 2023. “Le voci di un’esclusione del canone Rai dalla bolletta elettrica non risultano, alla luce del lungo lavoro istruttorio in corso, fondate” si legge in parte del comunicato, pubblicato anche da La Repubblica; il precedente governo si stava muovendo (anche spinto dall’UE) verso un cambiamento per la riscossione di tale contributo, ma pare che col nuovo esecutivo le cose, almeno per il 2023, rimarranno invariate.

canone rai 2023
Salvo colpi di scena, il canone Rai continuerà ad essere inserito in bolletta (foto: Pixabay).

In risposta al comunicato del Ministero dell’Economia si sono già mossi (sempre come riporta La Repubblica) diversi sindacati Rai, che hanno fatto specifica richiesta al ministro Giancarlo Giorgetti di intervenire in merito alla questione. “La determina del precedente esecutivo, a seguito di una specifica deliberazione del Parlamento, ha indicato la riscossione del canone in bolletta elettrica fra gli oneri impropri la cui permanenza non sarà più consentita a far data dal primo gennaio 2023″ parte della lettera inviata da diversi sindacati, tra cui Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Fnc, Snater, Libersind Confsal, Adrai e Usigrai, che sottolineano anche come questa decisione potrebbe avere un impatto anche sul futuro della Rai stessa.