Sigarette addio, ecco come fare veramente: l’aiuto dalla tecnologia

Sigarette addio, ecco come fare veramente: i consigli per allontanarsi definitivamente da questo vizio parecchio dannoso.

In Italia (e in tutto il mondo) sono tantissimi i fumatori; come sappiamo, il consumo di sigarette può portare gravi problemi alla nostra salute, così come rappresentare un esborso non indifferente in termini economici per le nostre tasche.

(foto: Pixabay).

In tanti cercano di smettere di  fumare, ma magari sebbene riescano per un periodo poi tornano ad accendersi una sigaretta; come fare quindi per dire addio definitivamente a questo vizio? A quanto pare, l’aiuto arriva dalla tecnologia.

Sigarette addio, ecco come fare veramente: l’aiuto dalla tecnologia

Come sottolinea il sito money.it, ormai da tempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dato via ad una campagna di sensibilizzazione per cercare di incentivare l’abbandono al fumo di tanti che già sono fumatori, nonché scoraggiando chi pensa di potersi avvicinare.

Le due regole della campagna sono semplici: se non fumi non iniziare a farlo e se fumi smetti. Come riportato dalla fonte però, pare che Philip Moris (noto marchio del settore) ne abbia aggiunta una terza, ovvero: se non vuoi smettere, cambia modo di fumare.

Già da tempo, l’azienda si è presa l’impegno di eliminare progressivamente le sigarette, sostituendole a prodotti senza combustione; ecco dunque l’arrivo dell’Iqos, un dispositivo già utilizzatissimo in tutto il mondo con milioni di utenti.

A breve però, pare sia destinato ad arrivare un nuovo innovativo prodotto, ovvero l’ Iqos Iluma. In Italia sarà disponibile (in due versioni) a partire dal 13 dicembre e, grazie alla sua nuova tecnologia, non preve più la presenza della lamina all’interno del dispositivo che scalda a induzione, in modo tale che vengano eliminati i residui di tabacco.

(foto: it.iqos.com).

Il nuovo elemento riscaldante sarà  di metallo e rivestito in acciaio inox, inserito nello stick; quest’accesso ha il compito di trasferire il calore e riscaldare il tabacco dall’interno. Nuovi anche gli stick Terea, prodotti a Bologna per tutto il mondo.

Un ulteriore passo in avanti tecnologico dunque, con l’innovazione (a detta dell’ ad di Philip Morris Italia, Marco Hannappel, come spiega la fonte) è fatta di impianti produttivi, sistemi, organizzazione aziendale in tutta la filiera del tabacco.