Pensioni: dal 1° Gennaio ricchissimi aumenti con le rivalutazioni

Pensioni, dal 1 gennaio tutti ricchi con le rivalutazioni: la notizia che in molti aspettavano è finalmente arrivata, i dettagli.

Quello delle pensioni è un tema su cui, in questi ultimi anni e anche nell’ultima campagna elettorale, si è molto dibattuto; ormai insediatosi da diverse settimane, l’esecutivo guidato dal Presidente del Consiglio Giorgia Meloni pare essersi messo già al lavoro.

Arrivano le novità con tanto di aumenti: grande gioia per i pensionati.

Di recente infatti, è arrivata la firma su un nuovo decreto per attuare le rivalutazioni alle pensioni; in molti ormai da tempo aspettavano la notizia e, dal 1° gennaio, per tanti ci saranno gli aumenti.

Pensioni, dal 1 gennaio le rivalutazioni: ecco come

In questi giorni il Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti ha firmato un decreto che, di fatto, ufficializza le rivalutazioni delle pensioni; vista la situazione di crisi e il caro-energia sempre più stringenti, le pensioni torneranno a salire e ci saranno sostanziosi aumenti.

Come riportato da diverse testate (tra cui liberoquotidiano.it e donnaglamour.it) ci sarà infatti una rivalutazione sui nuovi dati aggiornati dell’Istat sull’indice dei prezzi al consumo (con una proiezione al ribasso per i prossimi mesi).

In pratica, essendo cresciuto l’indice di inflazione del 7,38%, ci sarà un allineamento anche delle pensioni che per alcune tipologie di pensionati potrebbe essere davvero sostanzioso.

Come riportato dunque, secondo questo schema, dal 1° gennaio 2023 gli assegni minimi (al momento pari a 525 euro al mese) saliranno di circa 38 euro netti ogni mese.  Sicuramente un’azione decisa del nuovo governo a favore dei pensionati; l’esecutivo potrebbe anche agire il prossimo anno con la riforma “quota 41”.

Il decreto porta alle rivalutazioni delle pensioni (foto: Pixabay).

Una bellissima notizia dunque per i pensionati, che si apprestando dunque a vivere le festività con la consapevolezza che presto arriveranno degli aumenti; in molti però, dopo la notizia, si chiedono se questo procedimento verrà applicato anche agli stipendi e ci sarà quindi un ritocco verso l’alto, visto anche il caro-vita e l’aumento dei prezzi dei beni alimentari e dell’energia.

In ogni caso, siamo solo all’inizio delle manovre effettuate dal governo Meloni e dunque ci saranno sicuramente altro decreto e riforme.