Cartelle esattoriali: queste non si pagano, basta un click!

Cartelle esattoriali, queste non si pagano e basta un semplice click: ecco di quali si tratta e i procedimenti da effettuare.

Come in molti ben sanno, la cartella esattoriale contiene la descrizione delle somme dovute all’ente creditore, con il conseguente invito a provvedere al pagamento entro la data stabilita dai termini, nelle modalità indicate e le istruzioni per poter richiedere rateizzazione, sospensione oppure avanzare un ricorso.

Per verificare basta davvero un click: ecco perché (foto: Pixabay).

A quanto pare però, gli interventi del nuovo governo guidato dalla Premier Giorgia Meloni potrebbe aver reso non più necessario il pagamento di determinate cartelle esattoriale; ecco come fare per verificare quali di queste rientrano in questa categoria, basta davvero un click.

Cartelle esattoriali: queste non si pagano, come verificarlo con un click

Stando a quanto riportato dal sito proiezionidiborsa.it, pare ci sia l’idea di attuare una sanatoria profonda cancellando le cartelle di importo inferiore a 1.000 euro; a questo punto, resta però da capire  quali cartelle sono state cancellate come debito verso il contribuente.

Fortunatamente, con la digitalizzazione, verificare quali cartelle esattoriali è davvero molto facile; prima, il contribuente doveva recarsi alla sede territoriale competente del concessionario della riscossione per richiedere l’estratto di ruolo (che riporta tutti i carichi dell’Agenzia delle Entrate Riscossione a nome del singolo contribuente in questione) ma ora si può fare direttamente online.

Senza nessun tipo di spostamento, si può infatti ottenere l’estratto di ruolo direttamente da casa, semplicemente accedendo con le proprie credenziali di accesso  ai servizi digitali delle pubbliche amministrazioni.

Autenticandosi sul sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, basterà cliccare sull’area dedicata proprio all’estratto di ruolo, indicata con il titolo “situazione debitoria, consulta e paga.

Grazie al sito possiamo verificare quali cartelle esattoriali non dobbiamo più pagare (foto: Pixabay).

A questo punto, basta semplicemente leggere e verificare i propri debiti; in questo modo possiamo essere al corrente di quale debito precedente abbia beneficiato dei provvedimenti di sanatoria, oppure scovare errori del concessionario.

In modo facile e veloce, solamente con qualche click, possiamo essere aggiornati direttamente a casa su cosa dobbiamo ancora pagare e cosa, invece, non dobbiamo più.