Assegno Unico: a novembre arrivano aumenti ed arretrati, le date dei soldi in più 

A novembre arrivano gli arretrati sull’assegno unico universale ed è importante capire anche le date di pagamento.

Ma come sappiamo ci sono anche dei ricchi aumenti per quanto riguarda l’assegno unico e quindi è importante capire di che cosa si tratta.

ANSA

L’assegno unico universale e un’erogazione data a tutte le famiglie italiane che abbiano i figli. Quindi sostanzialmente tutte le famiglie possono avere dai €50 ai 175€ per ogni figlio mensilmente.

Tanti aumenti ed arretrati su AU

Ma la novità più positiva sull’assegno unico universale è proprio il fatto che dall’anno prossimo aumenterà del 50%.

Pixabay

Inizialmente il governo di Mario Draghi aveva stabilito un aumento dell’8%. Quindi l’esecutivo di Mario Draghi voleva sostanzialmente rapportare l’aumento dell’assegno unico a quella che era l’inflazione in quel momento. Ma poi il governo di Giorgia Meloni proprio nell’ottica di favorire la natalità ha deciso un incremento molto forte dell’assegno unico. Quindi dall’anno prossimo l’assegno unico erogherà dai 75 ai 300 euro al mese per ogni figlio. Ma vediamo la data dei pagamenti e vediamo anche la questione degli arretrati.

Quando si ricevono gli arretrati e le date

Molte famiglie in realtà hanno degli arretrati da percepire sull’assegno unico universale. Questo può capitare per tantissime ragioni e proprio questo mese in realtà questi arretrati dovrebbero effettivamente arrivare. Teoricamente il pagamento del mensile e anche degli arretrati dovrebbe arrivare proprio il giorno 8. Ma per molte famiglie in realtà il pagamento non arriverà il giorno 8 e infatti il pagamento potrà proseguire anche fino al 14 novembre.

Date precise e come verificare i propri pagamenti

Ma in realtà anche dopo potrebbero arrivare pagamenti ad alcune famiglie. Quindi se non lo si riceve entro l’8 e nemmeno entro il 14 non bisogna comunque allarmarsi. Ad ogni modo accedendo al portale INPS e consultando il fascicolo previdenziale del cittadino si potranno avere tutte le informazioni riguardo all’accredito e quindi si potrà sapere effettivamente quando si potranno ricevere sia i soldi relativi al mese che anche eventuali arretrati. Ma è molto importante sottolineare che se lavora anche il secondo genitore si ha diritto ad avere 30€ in più per ogni figlio al mese e anche se la mamma è minorenne si avrà diritto ad avere 20€ in più al mese sempre per ogni figlio.