Porta: sai perché la controlliamo sempre due volte se è chiusa? Da non credere

Ammettilo, anche tu lo fai. Ma sai perché controlliamo sempre due volte se la porta è chiusa? Ecco il motivo

Tutti noi abbiamo delle piccole fissazioni o tic che ci caratterizzano e che rispecchiano aspetti della nostra vita che forse non conosciamo a fondato o comunque nel migliore dei modi.

Porta: sai perché la controlliamo sempre due volte se è chiusa? Da non credere
Porta: sai perché la controlliamo sempre due volte se è chiusa? Da non credere

Tuttavia, capita praticamente a tutti di non essere completamente certi di aver fatto una cosa, anche molto semplice, nel modo giusto. Ecco, quindi, perché controlliamo sempre due volte se la porta è chiusa. Il motivo è particolarmente interessante.

Ecco perché controlliamo sempre due volte se la porta è chiusa

Spesso avere tic compulsivi è una caratteristica piuttosto comune tra tutti noi, in quanto ci caratterizzano ma ci rendono anche molto simili a tutti gli altri. Tra questi vi è certamente la mania di riempirsi di dubbi su ‑qualcosa che abbiamo fatto, o non abbiamo fatto, chiedendoci se e dove abbiamo sbagliato. Spesso si tratta di semplici gesti quotidiani che, seppur avendoli automatizzati, pensiamo di non averli fatti correttamente. Ma perché controlliamo sempre due volte se la porta è chiusa? La risposta è molto interessante e ce la fornisce la psicologia.

A volte questa abitudine ci rende ansiosi, ma in realtà non c’è nulla di cui preoccuparsi. Il motivo è che questo fa parte di una serie di abitudini a cui non possiamo fare a meno di pensarci una o più volte al giorno, quando siamo immersi in altre faccende. Si tratta di un gesto meccanico che si insinua nella nostra mente in pochissimo tempo.

Porta: sai perché la controlliamo sempre due volte se è chiusa? Da non credere

Proprio per questo, molto spesso risulta essere difficile non voler controllare tutto ciò che ci riguarda. Ma quando quest’abitudine inizia ad essere particolarmente invasiva e determinante per la qualità della nostra vita allora possiamo fare appello alla psicologia e parlare di DOC, ovvero di disturbo ossessivo compulsivo.

Si tratta di un disturbo molto vario, in quanto potrebbe durare solo pochi secondi o addirittura incidere fortemente sul benessere della nostra vita e della nostra salute. In questi casi, infatti, è assolutamente importante rivolgersi ad uno specialista senza alcun timore tabù. Questo, infatti, saprà darci dei consigli su come risolvere il problema e fornirci tutte le informazioni utili su questo disturbo del comportamento.