Diabete: cambia tutto, pensione di invalidità e Legge 104, doppia pioggia di soldi giusti

Il diabete è una malattia molto diffusa in Italia e anche se alle volte si legge di un bonus diabete in realtà non esiste un bonus per questa malattia.

Tuttavia è vero che l’Inps ha cambiato molto il suo atteggiamento nei confronti del diabete e proprio quest’anno c’è la possibilità di avere dei ricchi aiuti proprio per chi abbia questa patologia.

ANSA

Quando la concentrazione degli zuccheri nel sangue è troppo elevata il malato di diabete può avere tutta una serie di conseguenze anche molto invalidanti.

Soldi per chi ha il diabete

Se un diabete leggero ad una certa età e quasi normale, un diabete più elevato può dare diritto addirittura all’ invalidità civile e alla legge 104.

Pixabay

Il proprio medico curante dovrà inviare un certificato telematico all’INPS nel quale richiede che il paziente venga visitato. In questo certificato telematico che poi sarà protocollato il medico di base spiega tutti i problemi che ha il suo paziente e soprattutto deve spiegare per quali ragioni dovrebbe essere visitato dalla commissione medica dell’INPS. Entro 30 giorni dall’invio della richiesta, l’Inps convocherà il soggetto proprio per sottoporlo alla visita della famosa commissione. Infatti è solo la commissione dell’Inps che può valutare l’invalidità e che quindi può stabilire a quali aiuti economici si abbia diritto.

Doppio iter e doppio aiuto

È importante capire che è che una volta che viene accolta la domanda di invalidità civile civile non è finita, perché c’è bisogno di fare lo stesso iter burocratico anche per poter essere tutelati dalla legge 104. Infatti adesso chi ha il diabete può beneficiare sia dell’invalidità civile di 291 euro al mese e sia di altri aiuti. Infatti se l’invalidità è al 74%, si può beneficiare della pensione di invalidità. Se invece l’invalidità è del 100% si avrà diritto alla pensione di inabilità che però in alcuni casi può arrivare a 660 euro. Ma i 660 euro non sono assolutamente automatici e dipendono dal reddito del richiedente.

Si arriva a 660€ ed accompagnamento in questi casi

Per avere i €660 c’è bisogno di valutare il reddito del richiedente o anche il reddito coniugale se è sposato. Inoltre spesso il diabete dà anche problemi di deambulazione e in questi casi si ha diritto anche all’indennità di accompagnamento. Quindi anche se non esiste un fantomatico bonus diabete oggi l’Inps eroga aiuti forti per questa patologia.