Colesterolo alto: i sintomi comunissimi dei piedi non mentono mai

Hai il colesterolo alto e non te ne sei mai accorto? Il corpo può lanciarci alcuni segnali in merito ai quali dobbiamo prestare la dovuta attenzione.

Sono dei segnali apparentemente asintomatici, ma è importante conoscerli per iniziare a prevenire effetti più gravi dopo.

colesterolo alto
Colesterolo alto: i sintomi comunissimi dei piedi non mentono mai

Quante volte i medici ci hanno detto di mangiare in modo sano, equilibrato e corretto, perché questo ci aiuta a prevenire malattie future che, all’inizio, sembrano non averci colpito.

Colesterolo: quando inizia a preoccupare

Il nostro corpo manda continuamente segnali, ai quali dobbiamo fare assoluta attenzione, perché sono dei piccoli campanelli d’allarme che non possiamo sottovalutare.

Uno di questi è il colesterolo. Quando questi risulta essere al di sopra dei valori consentiti, allora dobbiamo fare attenzione. E, anche in questo caso, il nostro corpo inizia ad avvertirci, anche se noi non ce ne accorgiamo.

Avere il colesterolo alto significa essere sulla strada del rischio di avere una malattia cardiaca. Il colesterolo, infatti, ostruisce le arterie, impedendo quindi al sangue di fluire regolarmente. Se non si prendono i dovuti provvedimenti, i sedimenti di colesterolo continueranno ad accumularsi, portando con sé alla chiusura definitiva, all’ostruzione.

Ma come facciamo a capire che i valori del colesterolo sono alti? Ovviamente ce lo dicono le analisi del sangue ma, se nemmeno a ciò prestiamo attenzione, ecco che il corpo inizia a dare segnali. Il primo di questi è lo “xantoma”, dove iniziano a svilupparsi escrescenze grasse di colore giallastro sotto la pelle.

Arteria ostruita dal colesterolo
Colesterolo alto: i sintomi comunissimi dei piedi non mentono mai

Il corpo dà segnali: si parte dalle dita dei piedi

Questi piccoli grumi di grasso possono iniziare a formarsi lungo le dita dei piedi ma anche sul tendine di Achille. È solo un primo passo, una sorta di primo segnale del nostro corpo. Ma se non ce ne accorgiamo o non diamo peso a ciò, questo porta, col tempo, al diabete, all’ipotiroidismo e, nei casi più gravi, anche ad alcune forme di cancro.

Come fare, allora, per abbassare questi livelli? Il tutto parte dall’alimentazione che, come dicevamo all’inizio, insieme a uno stile di vita sano, è alla base del nostro vivere. Chi soffre di colesterolo alto deve iniziare a consumare una minore quantità di grassi saturi (che si trovano, in particolare, nel formaggio, nelle carni grassi, nel burro), lasciando spazio invece a quelli insaturi.

Ma è soprattutto necessario avere una dieta bilanciata, che lasci spazio a verdure, pesce, carni delicate e fibre. Tutto questo ci permetterà, nel giro di qualche tempo, di riportare questi valori presenti nel sangue, a livelli accettabili e non più pericolosi per la nostra salute.