Zanzare e Colesterolo | La vittima della puntura è scelta accuratamente

Sono uno degli insetti più fastidiosi ed odiati della stagione estiva e non solo. Chi di noi non è mai stato punto o pizzicato da loro. Le zanzare: la domanda è, perché ci pungono?

La credenza popolare dice che, queste, vanno solo da chi ha il sangue dolce. Ma è proprio così? Scopriamolo insieme.

Zanzare e Colesterolo

Zanzare: ecco i motivi per cui ci pungono

A chi non danno fastidio le zanzare? A tutti, specie quando ti ronzano nelle orecchie nel cuore della notte. La domanda che ci poniamo, infatti, è proprio questa: perché le zanzare scelgono di pungere proprio noi?

Non c’è un criterio specifico, ma uno studio ha portato a stilare ben 10 motivi attraverso i quali le zanzare scelgono le loro prede. Un mix di tradizione, cultura, ma anche studio scientifico. Vediamo insieme quali sono.

Si parte da quello più comune e, sul quale, anche la tradizione popolare gioca molto: il sangue. Si dice che “le zanzare siano attratte da chi ha sangue dolce”. In realtà, questi insetti prediligono le persone che hanno gruppo sanguigno 0, a discapito di quelle del gruppo A e B. Insomma: più del 50% della popolazione mondiale.

A questo motivo ne fa seguito un secondo. Se sei una persona che fa sport, le zanzare lo sanno e ti scelgono per pungerti. Dobbiamo sapere che le zanzare riescono a percepire l’odore dell’acido lattico che si forma nei muscoli dopo uno sforzo. Ottimo elemento nutritivo oltre che olfattivo per le zanzare.

Terzo motivo: il respiro. A più di 170 metri, le zanzare riescono a sentire e fiutare l’anidride carbonica. Basta un nostro respiro e…zac! Ci pungono.

10 motivi a cui prestare attenzione

Quarto motivo, riguarda principalmente le donne: l’esser in stato di gravidanza, porta la donna stessa a produrre più anidride carbonica. La temperatura corporea anche aumenta, e quindi si è “più attrattive” per le zanzare.

I batteri che sono presenti sulla nostra pelle attirano le zanzare, che, in questo caso, pungono specialmente sulle zone più estreme del nostro corpo. Anche bere una birra di troppo le attira. L’assunzione di alcolici aumenta la temperatura del nostro corpo e, come dicevamo nel discorso delle donne in gravidanza, anche in questo caso, le zanzare lo percepiscono e diventiamo “loro pasto” ideale.

I colori scuri attirano le zanzare, lo sapevate? Vestirsi di nero è fonte di attrazione per questi insetti. Ma le zanzare possono pungerci anche per una “questione di genetica”, quasi come se ne fossimo predisposti. E non c’è una motivazione ben precisa.

Anche le alte concentrazioni di colesterolo possono esser percepite da questi insetti che si avvicinano a noi per pungerci. In ultimo, il sudore. Motivo per cui le punture di zanzare sono più “abbondanti” durante il periodo estivo.