L’automobile: il mondo si è evoluto con lei

Da quando è comparsa per la prima volta, anche se solo nei suoi prototipi, l’automobile (si sapeva di già) avrebbe cambiato le sorti del nostro mondo e dalla nostra vita. Nessuno più sarebbe riuscito a farne a meno.

Ed in fondo, così è stato. L’automobile è stata, anche, il mezzo dell’emancipazione femminile per eccellenza.

Automobile

Automobile: quanto è importante per la nostra vita

Chi di noi non ha mai viaggiato in automobile? Impossibile, al giorno d’oggi, trovarne uno. Ebbene sì: l’auto è stata il mezzo attraverso il qualche chiunque si sposta da un luogo all’altro, che sia esso vicino pochi km, che distante molti.

All’inizio, nei suoi primi prototipi, lenta e rumorosa. Oggi invece, silenziosa, che rispetta l’ambiente e, soprattutto veloce. Ci permette di fare il giro della nostra penisola anche in pochi giorni. È inutile negarlo: l’automobile ci ha cambiato la vita.

All’inizio del secolo scorso erano davvero pochissime le auto in circolazione. Il mezzo di locomozione per eccellenza era la carrozza trainata dai cavalli. Ma fino a quando si sarebbe potuti andare avanti così, quando per percorrere anche solo la distanza fra una città e l’altra, ci volevano giorni? Per non parlare poi dei cavalli: si era costretti, giustamente, a farli riposare ogni tanto, a dar loro da mangiare ma, soprattutto, le strade (una volta arrivati) delle grandi città rischiavano di esser sommerse da sterco di cavallo.

Dalle macchine “rumorose” a quelle elettriche

No: non si poteva andare avanti così per molto. Occorreva una soluzione e in fretta. Un brevetto, nel lontano 1886, ad opera dell’ingegnere Karl Benz, dava per la svolta: la nascita dell’automobile. Da lì, poi, piano piano, i vari modelli, le varie case automobilistiche, ma soprattutto strade su strade. Le città si ammodernano, i cavalli e le carrozze lasciano spazio alle auto già intorno al 1930.

Nel pieno del boom economico, dopo la Seconda Guerra Mondiale, ad esempio, nel nostro Paese, anche le donne sono affascinate dall’automobile. Dalla piccola utilitaria, come la mitica 500, che diventa il loro mezzo di locomozione preferito. Saranno tante le donne che prenderanno la patente, che inizieranno a guidare, dando l’avvio ad un processo di emancipazione senza precedenti.

Fino ad arrivare ai giorni nostri dove l’automobile diventa anche “green”. Sì, perché anche lei deve rispettare i canoni dell’ambiente. Il combustibile petrolio non è più per tutte…ed ecco che nascono le auto elettriche, quelle che si ricaricano, per farla semplice, come un qualunque cellulare, con la loro batteria.

Insomma: l’auto ci ha davvero cambiato la vita ma, soprattutto, si è evoluta insieme a noi.