DAZN disservizi: L’indennizzo sarà doppio | C’è già la data del rimborso

Dazn la partenza è stata disastrosa. La prima giornata del nuovo campionato di serie A ha coinciso con gravissimi problemi di visione per la maggior parte degli utenti della piattaforma.

Le lamentele giunte da tutte le regioni d’Italia hanno scatenato la reazione dell’Agcom che ha minacciato pesanti sanzioni nei confronti della società di streaming.

Dazn indennizzi

Dazn: disservizio quasi totale

La stagione calcistica 2022-23 sarà probabilmente una delle più anomale della storia. I Mondiali invernali del Qatar hanno infatti stravolto i calendari dei massimi campionati europei. In Italia lo stop forzato andrà dal 13 di Novembre fino al 4 di Gennaio.

L’attesa per l’inizio del campionato a Ferragosto era grandissima, tutti pronti a collegarsi per seguire la propria squadra del cuore e… qualcosa non ha funzionato. Inutile ripercorrere il caos vissuto dagli appassionati alla ricerca di una “vendetta” tra tentativi di accesso e link alternativi.

Il disservizio è stato tale da far scendere in campo, oltre ai massimi organi di controllo e di tutela dei consumatori, il governo stesso. Il Sottosegretario allo sport Valentina Vezzali ha infatti indetto un tavolo di lavoro urgente per capire non solo i tempi di soluzione dei problemi ma anche per avere garanzie sulla futura qualità del servizio.

All’incontro hanno partecipato, oltre alla Vezzali e al capo dipartimento sport Michele Sciscioli, il presidente della Lega di A, Lorenzo Casini, una rappresentanza di Dazn guidata dal Ceo, Stefano Azzi, con i rappresentanti di Mise e AgCom collegati da remoto.

Lo scopo della riunione straordinaria era, per il governo, quello di avere la garanzia sulla  tutela dei diritti dei consumatori riguardo alla qualità del servizio offerto dalla piattaforma.

La soluzione e il rimborso raddoppiato

I lavori hanno portato ad una rapida soluzione con l’assicurazione da parte di Dazn che le problematiche della prima giornata sono state individuate e risolte e non si ripeteranno in futuro. “Ci sono state date ampie garanzie sulla qualità del servizio e ci hanno spiegato le ragioni, ora non dovrà più ripetersi”. La dichiarazione a margine del presidente della Lega Casini.

A fronte dei disagi Dazn ha stabilito un indennizzo maggiorato e “fuori procedura contrattuale” rispetto a quanto preannunciato. L’ammontare sarà dunque pari al 50% del valore del proprio canone pagato a Dazn e sarà elargito in modalità automatica. Niente moduli da compilare o pratiche a carico dell’utenza.

 

Tutti i beneficiari riceveranno così entro i prossimi 15 giorni la cifra spettante di 10 o 20 euro in base al tipo d’abbonamento sottoscritto. Da Martedì prossimo il via al processo di pagamento.