Meteo week end di Ferragosto | Destreggiamoci tra nubifragi e sole

Il meteo di questi ultimi giorni è contraddistinto dall’arrivo sulla nostra penisola di correnti  fresche provenienti dal quadrante ucraino. Questo ha comportato un discreto e piacevole abbassamento delle temperature.

In molte regioni, da Nord a Sud, questa perturbazione ha però arrecato ingenti danni conseguenza dei forti rovesci. Scopriamo ora cosa ci attende per il week-end di Ferragosto.

Meteo Ferragosto

La situazione Meteo

L’arrivo della perturbazione ucraina comporterà la formazione di un fronte umido di origine balcanica. Questo, incontrandosi con quello già presente sull’Italia darà vita ad un vortice temporalesco in rapido transito sulle coste adriatiche da nord a sud con fenomeni localmente anche di particolare intensità.

L’evoluzione prevede, nella seconda parte della giornata di Ferragosto l’arrivo di una terza formazione ciclonica che sposterà le precipitazioni sul quadrante di Nord-Ovest. Il fronte perturbato si sposterà, nelle successive giornate sul Centro della nostra penisola.

Passare dal sole del mattino agli acquazzoni pomeridiani sta diventando la costante di questo mese di Agosto. Anche per questo fine settimana la protezione civile ha così diramato l’ennesimo allerta meteo giallo. 5 le regioni coinvolte: Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata e gran parte della Sardegna. Qui saranno possibili forti temporali con fulmini,  grandinate e raffiche di vento molto sostenuto.

Ferragosto asciutto, quasi ovunque

La giornata di Ferragosto, nello specifico, dovrebbe essere caratterizzata da un situazione abbastanza stabile con qualche residua variabilità sul meridione. Qui le schiarite, alternate alla nuvolosità diffusa, potranno trasformarsi in rovesci in rapido esaurimento nelle zone più interne. Qualche nuvola con possibili brevi rovesci si potranno avere nella serata anche sulle Alpi occidentali.

Un meteo ancora in grande evoluzione con un’unica costante: le temperature torneranno accettabili ed in linea con le medie stagionali. Il caldo torrido e l’afa che avevano contraddistinto le giornate di questa estate, targata 2022, sembrano, per il momento, essersi allontanati dalle nostre città.